da Vignola, con gusto

Ultime News

Si avvicina la Notte di San Giovanni e la tradizione modenese vuole che proprio la notte del 24 giugno si raccolgano le noci per produrre il Nocino di Modena. Toschi produce questo liquore dal 1945 rispettando i dettami del marchio collettivo Tradizioni e Sapori di Modena. Realizzato secondo un'antica ricetta della famiglia Toschi, il Nocino è uno dei prodotti tipici dell'azienda.

Secondo la tradizione, in occasione della notte di San Giovanni, che un tempo corrispondeva al solstizio d'estate, le donne scomparivano nel buio della campagna, per poi riunirsi sotto al noce. La più esperta, a piedi nudi, saliva sulla scala, sceglieva le noci fresche più integre, le toccava appena per non togliere il velo di rugiada e le riponeva nel paniere. Nel frattempo nell'aia si accendevano i falò: qui si depositavano a terra, su sacchi vuoti, le noci appena colte affinché potessero ricevere ancora la rugiada notturna, considerata la panacea di tutti i mali. Una volta tagliate in quattro, le noci venivano poste, insieme a zucchero, alcool e spezie, in vasi di vetro ed esposte al sole per 40 o 60 giorni. Per ottenere il Nocino di Modena Toschi, l'infuso ottenuto viene lasciato sapientemente invecchiare in pregiate botti di rovere per oltre due anni, per il Nocino Classico, e oltre 5 anni per il Riserva.
LEGGI DI PIù